Corso di Formazione

Le relazioni di coppia tra affetti e sessualità

La psicoterapia integrata nei disturbi della relazione e della sessualità

Il corso di formazione si articola su due giornate ed ha un carattere pratico e professionalizzante.

Obiettivo del corso è quello di dare strumenti ai terapeuti che si occupano di terapia di coppia e della sessualità in un’ottica integrata e fondata nella pratica clinica.

Le due giornate sono suddivise in parti teoriche e pratiche. L’obiettivo è quello di fornire abilità e strategie per strutturare con basi scientifiche e una metodologia consolidata le sfide poste dalla crisi del legame e della sessualità.

Il corso è aperto agli psicologi in formazione e agli psicoterapeuti.

Come iscriversi

L’iscrizione al corso comporta il pagamento di una quota così suddivisa:

€ 100,00 per i nuovi soci – la quota comprende il pagamento del corso e l’iscrizione in qualità di Soci Ordinari Adirppi 2019

€ 50,00 Soci Adirppi

L’iscrizione in qualità di Socio Adirppi include la partecipazione agli incontri di gruppo di Supervisione Inter Pares e la partecipazione gratuita ai seminari annuali organizzati dall’Associazione.

Per iscriversi è necessario compilare i campi seguenti specificando “Iscrizione al Corso: Le relazioni di coppia tra affetti e sessualità” e inviando compilato il seguente modulo di iscrizione all’indirizzo email segreteria@adirppi.it

Il pagamento della quota deve essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Associazione Adirppi

Codice Iban: IT41J0760103200001028532834

specificando il nome dell’associato e l’iscrizione al corso di formazione

Written by 

One thought on “Corso di Formazione”

  1. “Le relazioni di coppia tra affetti e sessualità”- 6 Aprile 2019. La giornata di oggi – intensa e molto partecipata – ha risposto a diversi quesiti, che mi portavo dietro da tempo, a modi zavorra. Vi faccio qualche esempio: come approcciare il problema di coppia in psicoterapia? Decisamente con un “approccio integrato”, per il quale la regolazione degli affetti è un’area di assoluta importanza, tanto da poter dire che l’intimità si realizza con una regolazione emotiva continua. Il pensiero verbale? Non è soltanto ciò che la persona comunica a parole, ma anche ciò che esprime con l’arte a sé più consona. Il sistema-attaccamento? Se una persona distanziante-evitante costruisce una relazione con partner preoccupato, allora aspettiamoci che una tale coppia abbia presto bisogno di uno psicoterapeuta ADIRPPI, poiché la strategia di regolazione delle emozioni dei due rischia costantemente la rotta della collisione. Oggi ho persino compreso la mentalizzazione, e posso dirvi che si tratta del mio pensiero sul pensiero altrui, la mia capacità di entrare nella mente dell’altro: una prerogativa tutta umana, pare. E la regolazione emotiva? Sembrerebbe un termostato delle emozioni, invece coincide con la nostra capacità di rispondere ai bisogni del partner. A proposito di quest’ultimo: ebbene sì, oltre a noi stessi esiste anche l’altro, ecco perché si chiama “coppia”. Al riguardo, la giornata di oggi mi ha aperto delle finestre (mentali) da tempo chiuse: nella coppia, “distanza” e “vicinanza” devono continuamente adattarsi, definirsi, riadattarsi, altrimenti non ci definirà una sana regolazione emotiva. Per ultimo, ma non da ultimo, il caso di A. e di N., sposati da qualche anno, genitori, professionisti affermati: stavano per lasciarsi, esasperati dai litigi e dal non avere più nulla in comune, a parte l’educazione dei figli. Dopo 8 mesi di Psicoterapia Integrata di coppia, non soltanto A. e N. hanno salvato il loro matrimonio, ma hanno anche un nuovo progetto insieme, il vero collante, perché i legami di coppia non sono una scintilla di fortuna, scatenata dalla bacchetta magica, ma una continua costruzione di una progettualità condivisa.

    Luisella Daziano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *